Una microbolla  ha una dimensione pari a ca. 1/100 rispetto ad una bollicina creata da un aeratore da acquario e una nanobolla ca. 1/1000.

Le dimensioni delle microbolle sono tali da modificare le proprietà dell’acqua che acquisisce proprietà  del tutto differenti rispetto alla sua forma originale.

Le microbolle caricate negativamente attraggono lo sporco e lo portano in superficie

La pressione dell’acqua accompagna le microbolle verso la superficie, nel loro tragitto rilasciano ossigeno, ozono e altri gas creando onde d’urto.

Le microbolle restano sospese in acqua permettendo così un rilascio graduale dei gas fino a dissolvimento

Più le bolle sono piccole e per più tempo rimaranno in acqua prima di dissolversi.

Le macro bolle appena raggiunta la superficie scoppiano,  le microbolle durante la risalita riducono le proprie dimensioni fino a dissolversi mentre le nano bolle non riducono la loro dimensione e possono rimanere tali prima di dissolversi per molto tempo.

Questo accade in una reazione a catena al ritmo di alcune centinaia di volte al secondo e fornisce una piacevole stimolazione della cute, e favorisce l’eliminazione del sebo in eccesso.

Infatti quando le nanobolle si uniscono ai grassi grazie alla loro carica negativa sulla superficie si genera un complesso aria grasso che tendo a salire velocemente verso la superficie.

Più piccole sono le bolle è più tale effetto è accentuato.

Le nanobolle inoltre sono sufficientemente piccole per entrare nei pori della cute e all’interno dei follicoli piliferi e ci rimangono liberando ossigeno fino a 36 ore.

I benefici delle nanobolle

I bulbi piliferi vengono riattivati favorendo la ricrescita di peli e capelli.

In caso di allergie o sensibilità cutanee, le nanobolle ci permettono di NON utilizzare saponi, tensioattivi e sostanze chimiche o di utilizzarle con diluizioni “omeopatiche”

Un bagno con microbolle è battericida,  riduce il prurito, non irrita la pelle pelle e migliora i risultati di terapie cutanee.

È completamente ipoallergenico